10 luoghi da non perdere a Cuba

Un solo post non è certo abbastanza per descrivere un’isola, un paese come Cuba. Ci sono mille luoghi, mille sfumature da raccontare per descrivere una terra così bella, così ricca, ma… Se proprio dovessimo “concentrare” al massimo quello che ci è sembrato più bello, potremmo tentare di stilare un elenco dei 10 luoghi da non perdere a Cuba. E come da tradizione della PatataInGiacchetta io (Stefano) e Gaia ci siamo divisi e ognuno ha scelto i “suoi” 5 luoghi preferiti.

Ecco i miei!

1. Mausoleo del Che

Cosa dire di Ernesto Guevara, universalmente noto come il “Che”? Il mausoleo è la sua tomba, nella città di Santa Clara – città conquistata proprio da lui durante la Rivoluzione. Non c’è nessun “effetto speciale” da vedere, ma lo stesso, comminando ai piedi di un’immensa scalinata, si prova un brivido lungo la schiena, nonostante il caldo e il sole. Sotto la gradinata riposa il Che, insieme ad altri compagni. Una fiamma lo ricorda, e una lapide, molto sobria, molto geometrica. Fuori anche la sua statua, dinamica, guarda verso il continente, verso tutta l’America latina. Cosa dire davvero? Andateci, rimanete un po’ in silenzio a pensare. Hasta sempre, Comandante.

Mausoleo del Che
Il Mausoleo del Che a Santa Clara

2. Plaza de la Revolución

In un paese qualunque questa sarebbe solo una piazza enorme di asfalto, circondata di strade e con qualche palazzo ufficiale, d’impronta burocratica, che sembra quasi un albergo anni Ottanta. Ma è qui che i cubani – letteralmente a milioni – si ritrovavano sotto le immagini giganti di Che Guevara e Camilo Cienfuegos per ascoltare i discorsi-fiume di Fidel Castro, in giorni come il 1 maggio e il 26 luglio (in memoria dell’attacco alla Caserma Moncada, vedi qui). Non perdeteci troppo tempo, basta una veloce corsa in taxi dal centro de La Habana, ma anche solo per una foto, secondo me vale la pena.

Plaza de La Revolution
Plaza de La Revolution a La Habana, nell’unico momento di pioggia che abbiamo trovato in dieci giorni

3. Plaza de Armas (Havana)

Una delle piazze più antiche, proprio in centro, dentro la Habana vieja. Il paradiso dei curiosi. Qui, oltre che un viavai di persone immenso c’è un mercatino in pianta stabile di antichità, soprattutto libri vecchi, poster, monete, spille e memorabilia del regime cubano e della vecchia URSS. Ho trovato degli orologi – in mezzo agli immancabili falsi! – Poljot, Raketa e Cuervo y Sobrinos davvero niente male. Purtroppo i prezzi sono (più) che occidentali e le vere occasioni non si trovano. La piazza è circondata di alberi, piena d’ombra e fresca. Tutto intorno edifici storici molto belli, come il Palacio de Los Capitanes Generales. Io ci ho perso due ore a contrattare monete e vecchi poster!

4. Malecón (Havana)

Dal centro città fino al quartiere del Vedado, il Malecón lambisce tutta una bella fetta della città e la separa dal mare. Qui pescatori pescano, corridori corrono, famiglie passeggiano, amanti si amano e tutta la vita di Cuba attraversa questi chilometri di spianata lungomare con le contraddizioni tipiche dell’isola. Per gli abitanti dell’Habana è un ritrovo, un culto: è contemporaneamente sporco e bellissimo, decadente e rinnovato. Pieno di gente per tutta la notte e semi deserto all’alba. Musica, cibo, vecchi edifici corrosi dalla salsedine e nuovi locali, si vede tutto, si sente tutto. La cornice del mare è stupenda. Sicuramente un must tra i 10 luoghi da non perdere a Cuba.

El Malecon
Noi felici che balliamo “Hasta que se seque el Malecon” sul Malecon :)

5. Una passeggiata a cavallo tra i Mogotes (Valle di Viñales)

In alto e a sinistra nella cartina, nella provincia di Pinar del Rio si trova una valle di origine carsica, poco popolata, ricca di grotte naturali e interrotta da colline di calcare. Sono i mogotes, una specie di panettoni di roccia che emergono dalla valle e nell’insieme formano un paesaggio bizzarro, di dossi e avvallamenti. Una Cuba diversa, molto verde e rurale: tanto tabacco (trovati qui dei sigari artigianali fatti dai campesinos spettacolari!) ma anche sentieri per il trekking e una vegetazione diversa da quella costiera. Noi ci siamo lanciati in un improbabile noleggio di cavalli (con guida!) e ci siamo fatti un’escursione tra le colline fino a un gruppo di fattorie. Il cavallo era tranquillo, la serata calda ma piacevole, e il tramonto sulla campagna cubana unico.

 

Ed ecco i 5 dei 10 luoghi da non perdere a Cuba di Gaia!

6. Caleta Buena

Quando si pensa al mare di Cuba si pensa sicuramente ad uno dei suoi Cayo del nord, con sabbia bianca e mare cristallino. Sicuramente sono bellissimi, noi siamo stati a Cayo Santa Maria ed è splendido. Però la vera sorpresa in termini di mare cubano per me è stata Caleta Buena, una piccola insenatura vicino a Playa Giron.
Scordatevi la sabbia, qui sono solo scogli. Ma sarete ampiamente ripagati di questa assenza non appena vi sarete tuffati dalla scaletta: gli scogli creano una sorta di piscina naturale, dal fondo bianco, senza onde, dove vivono migliaia di pesci colorati. In più, come se non bastasse, accanto a questa piscina naturale di acqua salata, ce n’è un’altra, di acqua dolce stavolta, come un vero e proprio cenote!

Caleta Buena
Fare il bagno a Caleta Buena è un po’ come nuotare dentro un acquario

7. Cayo Jutìas

Il mio secondo mare preferito di Cuba, stavolta con la sabbia rosa. Circondato di mangrovie e lontano più di un’ora da Vinales, per questo non tutti ci vengono e riesce ancora a dare un po’ l’impressione di un luogo un minimo selvaggio. Volendo si può fare anche una escursione in barca alla barriera corallina…ma noi abbiamo preferito fare una lunga passeggiata tra le mangrovie e un sonnellino sotto una palma! 🙂

8. La terrazza del Museo Romantico di Trinidad

Trinidad è indubbiamente bellissima, ma per i miei gusti nel periodo in cui siamo stati noi (proprio per l’ultimo dell’anno) era troppo affollata dai turisti. Code interminabili, prezzi rialzati ecc. Dall’alto della terrazza del Museo Romantico ci si amo potuti dimenticare di tutto questo e abbiamo potuto ammirare una cittadina colorata immersa in una natura rigogliosa e a due passi dal mare.

9. Remedios

Abbiamo dormito a Remedios per un paio di notte, perché la sua posizione è strategica per andare a Cayo Santa Maria. Abbiamo scoperto una cittadina viva e reale, senza tanti turisti, che vive nella pizza, tra i suoi venditori ambulanti, la connessione wifi e, soprattutto, il friggitorie di churros, aperto h24!

10. Cienfuegos

Purtroppo siamo stati a Cienfuegos solo qualche ora, sarebbe stato bello passarci più tempo, ma abbiamo comunque avuto una fortuna immensa: trascorrere il nostro tempo nella cittadina durante la golden hour, l’ora del tramonto. Sarà stato quello, oppure la musica, i mojitos sul lungo mare, le bancarelle, i negozietti, le persone rilassate, ma mi è entrata nel cuore e mi ha fatto venire la voglia di tornarci.

Cienfuegos
L’ora del tramonto a Cienfuegos

16 thoughts on “10 luoghi da non perdere a Cuba

  1. Anna lisa

    Trinidad mi è rimasta nel cuore: cuba in generale è meravigliosa. Complimenti per l articolo ❤

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Eh sì, purtroppo già in alcune zone più turistiche de L’Avana si sente la differenza! Ma girare nei paesini di provincia è ancora così bello…

      Reply
  2. La Folle

    Mai stata a Cuba, sembra un posto davvero affascinante. Posso mostrarvi la mia ignoranza dichiarando che non conoscevo il vero nome del Che? XD

    Reply
  3. In viaggio con Dorothy

    Essemdo amante del mare: WOW!le due spiagge sembrano meravigliose!ma tu dirò che sia malecon che cinefuegos hanno il loro fascino anche solo leggendo da qui senza esserci mai stata! È tra le mie mete do viaggio di sicuro! 🙂

    Reply
  4. Carmen

    Wow, non sono mai stata a Cuba e questo post dà tanti spunti interessanti!!! Da salvare, sperando di andarci il prima possibile… Per assaporare quell’aria di un tempo passato!!!

    Reply
  5. Camilla Assandri

    Mi piacciono moltissimo questi tipi di articoli in cui vengono racchiusi i luoghi principali in paio di righe.
    Tutto mi rimane in mente e grazie alle fotografie sognare è un attimo 😀

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Grazie!!
      Per Cuba purtroppo meglio non aspettare troppo, il paese sta cambiando rapidamente e temo un’invasione di turisti americani a breve….:(

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *