Bruges 1

Organizzazione pratica della gita fuori porta a Ostende e Bruges

Da Bruxelles, grazie anche alle efficientissime ferrovie belghe, potete organizzare gite giornaliere in diversi luoghi. Potete comodamente andare a Gand, a Bruges, ad Anversa o a Liegi: avete solo l’imbarazzo della scelta! Noi abbiamo deciso per Bruges con una puntata verso il Mare del Nord a Ostende (su consiglio di Sigrid!).

I treni per Bruges fermano alle stazioni Central e Midi a Bruxelles e fanno anche una fermata a Gand, per cui volendo potete facilmente includerla nella vostra gita.

Il tempo di percorrenza è un’ora circa da Bruxelles a Bruges e poi un quarto d’ora da Bruges a Ostende. Il biglietto del treno costa circa 25€ A/R ma le ferrovie belghe fanno un sacco di promozioni, e noi per esempio l’abbiamo pagato 9.50€!

Le due cittadine si girano tranquillamente a piedi. La nostra guida suggeriva di prendere l’autobus a Bruges per andare in centro dalla stazione, ma a posteriori ve lo sconsiglio perchè il centro è veramente molto vicino!

I luoghi che mi sono rimasti nel cuore di Bruges e Ostende

La promenade e il mare del Nord: io adoro il mare nei paesi nordici, lo trovo così affascinante, potrei stare delle ore a osservarlo…

Il belfort di Bruges: il campanile è alto 83m e ha un carillon di 47 campane. Quando suona è davvero uno spettacolo..

Begijnhof, il convento delle beghine: prima di andare a Bruges non conoscevo affatto questo ordine monastico molto particolare in quanto creato come rifugio per le donne nubili o vedove!

La passeggiata lungo i canali: Bruges è famosa per i suoi canali, e come ogni città con dei canali che si rispetti viene chiamata “la Venezia del..”! Quindi Bruges è la Venezia del Belgio! 😀

Piccolo riassunto per foodblogger

Bruxelles e il Belgio mi sono sembrati un ottima meta per chi come i foodblogger apprezza molto il lato goloso della vita. Praline, gaufres, speculoos sono soltanto alcune delle golosità a cui non rinunciare quando ci si trova sul suolo belga. In più ci sono anche molte cosine da riportare a casa, per continuare a viaggiare con la mente anche dopo il rientro.

Piatti da provare (e magari da ripreparare una volta tornati a casa graze alle indiazioni che ci dà Sigrid nel suo primo libro)

Carbonnade a la flamande

Stoemp

Moules a la bière

Quiche di verdura

Frites (con la particolarità che sono fritte due volte!)

Speculoos

Gaufres

Tartufi ai sapori più disparati

Il mio bottino

Piatti spaiati comprati da La vasselle au kilo

2 formine di legno per fare gli speculoos

Una bustina di spezie per fare gli speculoos

Due pacchettini di biscotti comprati da Dandoy (gauffrette e speculoos)

Cioccolatini di Pierre Marcolini

Un calice da birra de La Mort Subite

Una confezione di praline assortite di Leonidas

Un paio di pacchetti di biscotti marca Jules Destrooper (florentines alle mandorle e gallette al burro) acquistati al supermercato

Un choc-o-lait, ovvero un cubetto i preparato per la cioccolata calda che ho acquistato soprattutto per studiare come è fatto e ricrearlo in prospettiva dei regalino golosi di Natale 2011

In più, se per colpa di Ryanair non avessi avuto problemi di bagaglio, avrei comprato

Un paio di preparati di farina per il pane da Le Pain Quotidien

Zucchero perlato per le gaufres

Formina tagliabiscotti a forma di Manneken Pis, decisamente kitch, ma la volevo aggiungere alla mia collezione

Una delle meravigliose teiere del negozio di Bruges

La crema di speculoos, perchè avrei tanto voluto assaggiarla

La mappa di Bruxelles a cura de La Patata in Giacchetta, con tutti i consigli per lo shopping!

Visualizza Bruxelles & frites in una mappa di dimensioni maggiori

Alla fine di tutte queste chiacchiere vorrei ringraziare Laura, Rossella e Sigrid perchè si sono prodigate di consigli e mi hanno dato ottimi spunti nella fase di organizzazione!


6 thoughts on “Bruxelles & frites #2

  1. @rossella76

    Formine di legno per fare gli speculoos ??? Le voglio.
    Vedo che ho fatto bene a mandarti a …Brussel e Bruges 🙂 Noi abbiamo appena prenotato il volo per il 2 giugno, sarà la terza volta da quelle parti e già siamo entusiasti di tornarci. Ma sa che presto sarò io però a chiederti dettagli e aggiornamenti.

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Già, le ho cercate dovunque a Bruxelles e poi ho scoperto che a Bruges si trovano facilmente! 😀
      Ancora non le ho provate, ti farò sapere!

      Se hai bisogno di qualche dritta non hai che da chiedere, ma non credo tu ne abbia bisogno, tu sei molto più esperta di me!

      Reply
  2. Alice

    no ascolta, ma che belle non sono quelle teiere!!?? ok quella col wc magari non fa per me 😀 ma sn troppo simpatiche!

    bacino cara, buon we (oppure a stasera se non crolliamo :P)

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Belle vero?? Maledetta Ryanair che non me le ha fatte comprare!!
      Quella col wc era veramente kitch, non ho resistito a fotografarla!

      Reply
  3. Annamaria

    Queste sono delle foto bellissime di chi osserva con il cuore.Sembra quasi di poter entrare dentro ad ognuna di esse per quanto sono realistiche.Grazie per avermi fatto viaggiare insieme a te.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *