Archivi per la categoria ‘Cucina inglese’

Eton mess

Eton-mess

 

Non so se lo conoscete già, ma se così non fosse ve lo presento!

L’Eton mess  è un simpatico dolcino al cucchiaio di tradizione inglese, composto da meringa, fragole fresche e mature e panna montata. In sostanza una vera goduria che si abbina in maniera perfetta alla mia passione per i dolci con le fragole (in sostanza alla fine è una versione meno elegante della pavlova australiana).

In più l’Eton mess ha una storia carina da raccontare, in quanto è il dolce che viene servito al tradizionalissimo (?) pranzo fatto per celebrare l’annuale partita di cricket tra le squadre dell’Eton College e del Winchester College.

Dice che la sua versione iniziale fosse con le banane, ma poi le fragole hanno preso il sopravvento. Eccecredo! :D

Rientra ufficialmente tra la lista dei miei dolci preferiti sia da mangiare che da fare perchè è buono e semplice semplice. E poi, visto che anche io sono un po’ messy, non posso che amarlo…!

Leggi il resto di questo articolo »

Jacked potato (patata in giacchetta)

Jacked potato

Se fossi una ricetta sarei…

Ma che domande! Sarei sicuramente sarei una jacked potato, altrimenti più italianamente detta patata in giacchetta.

Questo è quello che ho pensato quando ho letto il tema del nuovo contest di Juls. D’altronde il nome del blog di certo non l’ho scelto a caso! :)

Sarei una patata, sicuramente rotondeggiante e dalla polpa morbida e dolcina (ma non troppo per carità!), e con una buccia spessa, che però quando si apre..gnam! Non una patata a caso, ma una patata che si mangia scavando con il cucchiaio e che la si può condire in molti modi, dai più semplici ai più elaborati, quindi molto versatile.

Inoltre per preparare una buona patata in giacchetta occorre avere pazienza, ci vogliono circa due ore a cuocerla in forno, per cui mi si addice anche perchè io sono una ritardataria cronica, capita spesso che mi faccia desiderare. :)

Leggi il resto di questo articolo »

Treacle Tart

Può un’amicizia nascere semplicemente scambiando qualche chiacchiera sporadica via blog? La risposta è sì e le due componenti del team Gaia&Gaia ne sono sicure.

Sinceramente non sappiamo come sia successo: sono state tante piccole cose che una dietro l’altra ci hanno fatto scoprire di avere una nuova amica, scoperta per caso nel vasto mondo del web!

Ci si lascia un commento simpatico una volta, c’è la risposta e poi si passa a twittare e da lì i primi scambi di e-mail, perché 140 caratteri sono pochini delle volte per riuscire a dirsi tutto quello che si vuole, e così siamo passate a discorsi più lunghi e articolati.

In questo modo è nata la nostra amicizia, scherzando sul fatto che entrambe portiamo un bellissimo nome (si ovvio: è il nome più bello del mondo!), e che entrambe siamo accomunate dalla passione per la cucina. Cero, questa nostra passione comune è stata la base di partenza dei nostri discorsi, poi però abbiamo anche scoperto che ci legava anche un certo feeling che trascendeva la sola passione per le sperimentazioni culinarie e che ci ha portato a iniziare a conoscerci meglio ridendo e scherzando solo per il gusto di farlo insieme!

Appena abbiamo letto del contest di Genny ci siamo subito venute in mente a vicenda: “è con Gaia che voglio partecipare!”. È diventato quindi l’occasione perfetta per creare una ricettina insieme in modo da coronare questa bellissima amicizia che un poco alla volta stiamo accudendo e facendo crescere!

********************************

Ingredienti (dosi per uno stampo da 24cm)

Per la frolla:

  • 225g di farina tipo “0″
  • 25g di fecola di patate
  • 125g di burro
  • 75g di zucchero a velo (NON vanigliato)
  • 1 uovo
  • 1g di sale
  • 5g di succo di limone
  • zeste grattugiate di mezzo limone
  • mezzo cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per il ripieno:

  • 500 gr golden syrup
  • 125 gr pangrattato
  • 1 limone, zeste e succo
  • 2 uova

Preparazione

Preparare la pasta frolla setacciando la farina con la fecola, lo zucchero e il sale, unire il burro freddo a tocchetti, le zeste del limone e il succo; impastare velocemente e poi unire anche l’estratto di vaniglia e l’uovo. Formare un panetto e lasciarlo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Preriscaldare il forno a 180°. Stendere la frolla in uno spessore di circa 4mm, foderare uno stampo da crostata e coprirlo con carta forno e legumi secchi; infornare per circa 15 minuti; togliere dal forno, eliminare i legumi e ripassare in forno per altri 5 minuti.

Togliere dal forno e far raffreddare qualche minuto.

Nel frattempo preparate la farcia: in una ciotola sbattete le uova con il golden syrup e il succo del limone; unite il pangrattato e le zeste e il succo del limone; versate il composto nella base di frolla e fate cuocere in forno caldo per altri 20 minuti.

A piacere con la frolla in avanzo decorate la superficie con dei biscottini della forma desiderata. (noi ci siamo divertite tra cuoricini e stelline).

*******************

Facile no? E’ una torta davvero particolare, e nonostante sia semplice e veloce da realizzare, il suo gusto pieno e aromatico è davvero accattivante e a nostro avviso adatto a questa stagione così fredda e umida…una crostata scalda sempre il pancino e questa versione tipicamente britannica chiama una tazza di tè nero fumante a contrastare il dolce stesso della torta.

Gaia&Gaia

Related Posts with Thumbnails

Follow Me
Follow Me on FB Follow Me on Instagram Follow Me on Twitter Follow Me on RSS Follow Me on Flickr Follow Me on Pinterest
ultimi post
Pubblicità


Statistiche





In cucina…
Categorie

My tweet line


  • Missing Twitter Feed Screen Name - Check Settings
Google Friend Connect
Get Adobe Flash player

Featuring Recent Posts Wordpress Widget development by YD