stoccolma

Dopo che, la scorsa settimana, vi ho raccontato dei 10 luoghi imperdibili di Stoccolma, oggi vi voglio parlare dei miei consigli per organizzare un week end perfetto in questa città.

Ecco quindi i miei consigli per un week-end a Stoccolma!

Stoccolma - Gamla Stan

Come arrivare a Stoccolma

Stoccolma ha due aeroporti principali: Arlanda e Skavsta. Il primo è l’aeroporto principale della città, dove volano le compagnie aeree tradizionali, mentre il secondo è l’aeroporto delle compagnia low cost. Indovinate adesso quale dei due è il più lontano dalla capitale della Svezia? Il secondo, ovvio. E quando dico lontano…intendo parecchio lontano! Si trova infatti a 100 km dalla città. Ovviamente il collegamento con la stazione centrale di Stoccolma è comodo e ben organizzato, ma dovete comunque tenerne conto quando pianificherete i vostri spostamenti.

Noi abbiamo volato da Pisa a Stoccolma-Skavsta con Ryanair, spendendo veramente poco, tipo 15€ a persona. Ovviamente poi quando siamo atterrati abbiamo dovuto comprare il biglietto dell’autobus che porta in centro a Stoccolma, che apparentemente opera in regime di monopolio, e di conseguenza si fa pagare caro: 278 Corone Svedesi A/R, che al cambio di oggi fanno 30€, quindi fate i vostri conti! 😉

Il tragitto dura circa 80-90 minuti, dipende dal traffico, e passa attraverso zone molto belle! Qui trovate il sito della compagnia di autobus che gestisce questa tratta: ci sono tutti gli orari e i prezzi aggiornati.

Stoccolma-tram

Come muoversi in città

Stoccolma non è una città enorme, ma è comunque sufficientemente grande da non poter essere girata solo a piedi. La cosa più conveniente per i turisti perciò è quella di comprare una tessera dei trasporti con viaggi illimitati. 
Ne esistono due versioni: una da 24 ore che costa a SEK115 e una da 72 hours che costa SEK 230. In sostanza facendo quella da tre giorni le ultime 24 ore sono gratis, ma se come noi state solo due giorni…vi hanno fregato! 🙂
La cosa fastidiosa, secondo me, di queste travelcard è che vanno caricate su una carta che di per sé costa altre 20 corone. Potrebbe andare bene se questa fosse una cauzione, come fanno in tanti posti, e che quando restituisci la carta ti rendono i soldi. Invece a Stoccolma se ne fregano e pensano che i turisti siano tutti ricchi, quindi, no, la carta non è rimborsabile…ma potrete usarla di nuovo quando tornerò a Stoccolma (sì, vi hanno fregato di nuovo)! 🙂

 

stoccolma Baia

 

Dove dormire

Qui viene il bello: se Stoccolma è cara per tutto pensavate che gli alloggi fossero economici? Ovviamente no!
La fortuna è che questi Scandinavi abbiano la fama meritata di offrire ostelli belli e puliti, per cui potrete lanciarvi nella ricerca di un bel ostello, possibilmente con cucina, in modo tale da poter risparmiare almeno sulla colazione, ma anche sulla cena!

Bisogna stare attenti ad una cosa però: parecchi ostelli offrono camere nel sottosuolo, quindi senza finestre. Cosa non ottimale per chi, come me, soffre un po’ di claustrofobia!

Detto ciò noi abbiamo trovato la nostra sistemazione perfetta al Stockholm Hostel, dove ci siamo trovati benissimo. Camera piccola ma comfortevole. Bella cucina pulita e attrezzata. Ottima location perché vicino alla metropolitana e a poche fermate dalla stazione centrale!

Dove magiare e cosa vedere

Su dove mangiare e su cosa vedere ve ne ho già parlato nei miei post precedenti, per cui andate a leggerli!

stoccolma-8

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *