The-Hummingbird-Bakery-Cookbook

The Hummingbird Bakery cookbook di Tarek Malouf
(Ryland, Peters & Small Ltd, 16.99£)


La colpa dell’acquisto compulsivo di questo libro è tutta di Carolina: è lei che me ne ha parlato la prima volta ed è sempre lei che porta tutte le foodblogger che visitano Londra alla mecca dei golosi, ovvero alla Hummingbird Bakery.
Io non ci sono mai stata, ma forse anche proprio perché so che non mi capiterà tanto facilmente di andarci mi sono presa il libro e i loro meravigliosi dolcini me li faccio quando mi pare a casa mia! Ecco! Anzi, già che ci sono ora mi ordino anche il nuovissimo libro Cake Days, così, alla faccia di tutte quelle che si fanno una bella gita a Londra con annessa merenda. 🙂

La prima volta che ho sfogliato il libro sono rimasta forse un po’ delusa, ma già alla secondo volta che lo sfogliavo avevo già iniziato a dire “Potrei fare questo, oppure questo, o questo…” e generalmente è un buon segno. Diciamo quindi che non è stato un colpo di fulmine ma un amore nato piano piano!

Perché mi piace? Perché è pieno di tutte quelle ricettine della pasticceria anglosassone che ci piacciono tanto: cupcakes, muffin, cookies ecc. Mancano però i woopie pies, chissà perché!

Al di là di tutte le ricette che vorrei provare, ho deciso di testare questo libro provando a fare i blondies, che sarebbero i cugini dei brownies solo che sono fatti con il cioccolato bianco. Poi mi sono lasciata ispirare dal colore e ho deciso di rinnovare anche il nuovo stampo a tema pasquale di Guardini, per cui largo a pulcini e coniglietti!

I miei segnalibri: red velvet cupcakes, strawberry cheesecake cupcakes, black bottom cupcakes, lavender cupcakes, hazelnut and chocolate cupcakes, carrot cake, lemon and poppy seed cake, spiced pound cake, banana loaf, new york cheesecake, lemon meringue pie, pecan pie, raspberry cheesecake brownie, lemon bars, maple and pecan muffins, peanut butter cookies.

❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀


Blondies

 

Blondies

 

Ingredienti (per una teglia di 33×23 cm)

  • 150g di cioccolato bianco spezzettato
  • 125g di burro
  • 150g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 200g di farina tipo ’00’
  • un pizzico di sale
  • 120g di noci pecan spezzettate

Preparazione

Riscaldate il forno a 170°C.
Mettete il cioccolato bianco e il burro in una ciotola resistente al calore e sistemate questa ciotola sopra una pentola di acqua bollente facendo attenzione che il fondo della ciotola non tocchi l’acqua. Fate sciogliere finchè non ci saranno più grumi.
Togliete la ciotola dal fuoco e incorporate prima lo zucchero, poi la vaniglia e le uova mescolando energicamente. Non preoccupatevi se il composto sembrerà iniziare a separarsi e aggiungete la farina e le noci tritate, mescolando bene.
Rovesciate il composto nella teglia coperta con la carta da forno e cuocete nel forno preriscaldato per circa 35-40 o cmq fino a che la superficie non inizierà a dorarsi ai bordi.
Lasciate raffreddare completamente e poi tagliate a quadratini.

14 thoughts on “CookBook #8: The Hummingbird bakery cookbook

  1. lagaietta

    io ho la versione mignon di quel libro e mi piace anche se sono titubante riguardo le dosi dei cupcakes…sono abitudinaria e amo le mie che mi rendono sempre sicura del risultato!cmq è bellissimo per un sacco di spunti,ho deciso di comprare quello nuovo di libro "cake days"…lo faccio subito và!
    ciao bella biondina!!! smack

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Bella biondina sarai te! :*
      I cupcake non li ho mai provati ma ti dirò: mi fanno una discreta gola, per cui mi sa che non lascerò passare troppo tempo! 🙂

      Reply
  2. Marzia

    questo non l’ho mai comprato, sono passata direttamente a cake days.. dove ci sono anche le whoopie pies! 🙂 le blondies non le conoscevo.. bellissime! 🙂

    Reply
    1. Foto del profilo di GaiaGaia

      Mica ci sono solo le brunette! Ci sono anche le biondine..! 🙂 Gnam!
      Hai provato a farli i woopie pies? Mi ispirano un sacco!

      Reply
  3. imma

    Quanto ti invidio questo libro e sopratutto quello di conoscere bene l'inglese cosi da poter tradurre le ricettaesenza inghippi:D!!! Adoro i dolci anglo/americani e sono sicura che sfornerai meraviglie!!!bacioni Imma e buona Pasqua

    Reply
  4. Giovanna

    Ero certa si chiamassero semplicemente brownies al cioccolato bianco… ingenua io…..
    Comunque brava!
    ps
    i dolcetti li hai tagliati dopo aver cotto la teglia, giusto?

    Reply
  5. Cey

    Sono carinissimi *_* poi hai usato al meglio quello stampino *_* a me manca quel libro ma ho cake days e le basi dei cupcakes vengono una meraviglia, morbidissime! stra consiglio =)

    Reply
  6. maghettastreghetta

    Ecco. I cugini dei brownies sono in cima alla lista da questo momento. Sono stracarinissimi *_* Complimenti !
    Colgo l'occasione per augurarti seppur in ritardo 🙁 scusa i miei più sinceri auguri di una felice Pasqua!
    Un bacio !

    Reply
  7. Foto del profilo di GaiaGaia

    Ma no Imma, non lasciarti intimorire!
    Anch'io non conosco il francese ma mi sono comunque comprata il tomo di Felder!

    Le ricette si capiscono bene, e sennò c'è sempre google translator! 🙂

    Reply
  8. Foto del profilo di GaiaGaia

    No, ho usato uno stampino di silicone con quelle forme! Anche se in realtà nel libro c'era scritto di fare una teglia unica e di tagliarla a pezzettini poi..

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *