Cosa si fa quando la tua migliore amica si trasferisce per 3 mesi a Vienna? Si va a trovarla alla prima occasione possibile, ovvio. Ed è stato così che io e Brontolo il 10 febbraio scorso (sì, proprio il giorno in cui ci sarebbe dovuta essere stata la grande nevicata…) siamo partiti alla volta dell’Austria.

Che dire…siamo stati benissimo, e nonostante il programma intenso, siamo tornati rilassati.

Vienna-1
Vienna-2
Vienna-3
Vienna-4
Vienna-5

L’organizzazione pre-partenza

Prima cosa da scegliere: il mezzo con cui arrivare a Vienna.

Dipende da in che zona d’Italia abitate. Forse forse se vivete al nord vi conviene quasi andare in macchina. Noi da Firenze abbiamo potuto scegliere tra il treno notturno e il volo semi-diretto della Austria airlines.

Il treno in cuccetta doppia e il biglietto d’aereo alla tariffa minima costano esattamente la stessa cifra, per cui abbiamo optato per il volo. Aeroporto vicino e poche ore di volo, ma come vi dicevo semi-diretto perchè parte da Firenze,  fa una fermatina a Bologna (sì, avete letto bene!) e poi va finalmente in Austria. Ma vabbè, dopo l’esperienza di questa estate all’aeroporto di Muscat siamo pronti a tutto.

I siti internet e guide di riferimento

Guida cartacea della Lonely Planet + relativa app per iPhone

Sito internet ufficiale dell’ufficio del turismo di Vienna, con tutte le informazioni su orari e prezzi di mezzi pubblici e musei e mostre.

Post su Vienna di LittleMissDidds, una ragazza altoatesina che ha fatto l’università a Vienna e che adesso vive a Londra.

Il blog QuiVienna, un blog italiano su Vienna con un sacco di dritte.

Il blog Vivere vienna, un altro blog italiano con consigli dati da chi a Vienna ci vive.

L’itinerario a grandi linee

1° Giorno: Volo Firenze-Vienna di prima mattina ma con sveglia molto prima dell’alba. Giretto in centro (dentro la Innere Stadt)

2° Giorno: Leopold museum, giretto al Naschmarkt, Belvedere

3° Giorno: Bratislava

4° Giorno: A pattinare sul ghiaccio e la sera volo di ritorno Vienna-Firenze.

 

I luoghi di Vienna che mi sono rimati nel cuore

♥ Il Naschmarkt. Era un amore annunciato, lo so..ma è un posto veramente fantastico. Ci siamo andati di sabato che c’è il mercato delle pulci. E poi ci abbiamo mangiato a pranzo. Sicuramente in estate sarà ancora più bello ma anche dìinverno ne vale la pena.

Nashmarcht-1
Naschmarkt-2
Naschmarkt-3
Naschmarkt-4
Naschmarkt-5

Pattinare sul ghiaccio al Wiener Eistraum. La pista di pattinaggio sul ghiaccio davanti al Rathaus, la più bella che abbia mai visto.

♥ La cima del campanile dello Stephansdom, da cui si vede tutta la città.

Stephansdom-2
Stephansdom-1

Il Leopold Museum, il museo in cui si posso ammirare i quadri del mio adorato Schiele.

Leopold-museum-1
Leopold-museum-2
Leopold-museum-3

♥ Il giardini dello Schönbrunn (dentro invece…bah!)

Schonbrunn
Schonbrunn-2
Schonbrunn-3
Schonbrunn-4

♥ La Hundertwasser house

Hundertwasswer-1
Hundertwasswer-2

♥ Il palazzo della Secessione, con il fregio di Klimt

Secessione-1
Secessione-2

♥ Il bacio di Klimt, al Museo del Belvedere

♥ Il giro della Ringstrasse, non con il Ringtram a pagamento ma prendendo prima il tram 1 e poi il tram 2.

♥ Una bella fettona di Sacher, al caffè Sacher. Anche se mi ha confermato che la Sacher non mi piace così tanto.

♥ Una schnitzel più grossa del piatto da Figlmüllers.

♥ Una buonissima birra alla birreria artigianale 7Stern (approposito: ma lo sapete che a Vienna costa più l’acqua che la birra? meditate…!)

 

 

 

2 thoughts on “Grüß Gott Vienna #1

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *