ancona

Oggi vi lascio in compagnia di Alessandra, autrice del blog UnaZebrApois, che ci farà conoscere la costa dei dintorni di Ancona!

 

Toc toc…
…chi è?
… c’è Posta per Te!
Ringraziando il cielo non era la De Filippi, ma la mia Patata preferita 🙂 e da quella fatidica mail sono nati meravigliosi post che vi hanno accompagnato per parecchie settimane… ora tocca a me e io notoriamente soffro di ansia da prestazione… sono la conclusione di queste ospitate (come sono televisiva, come parlo ccciovane, manca solo l’RVM e siamo a posto ;PP) e mo’ che mi invento!? Di che scrivo!? Cosa posso spiegarvi IO che voi già non sappiate!?
Mumble mumble…  se c’è una cosa che ho capito negli anni è che quando vai per l’Italia e ti chiedono di dove sei, se sei d’Ancona (Capoluogo di regione, eh, mica ciuffoli!) per loro manco esisti sulla cartina… -.-‘
E visto che in questo periodo il profumo di viaggi, il sapore delle valigie da preparare e la voglia di esplorare il mondo si fa sentire con prepotenza, vi vorrei far incuriosire un po’ sulla mia città e dintorni 🙂
Non vi parlerò però di questo o quel monumento, nooooo… sarebbe troppo noioso! Siccome per me la mia è una città da visitare esclusivamente d’estate, vi parlerò delle mie spiagge…
Ancona deriva dal greco Ankon che significa “gomito” e proprio il suo essere “spigolosa” fa sì che il sole sorga e tramonti sempre sul mare.

 

Le nostre spiagge sono diversissime le une dalle altre…

C’è Palombina, sabbia fine, acqua bassa, l’ideale per le famiglie con i bimbi al seguito perché per farti arrivare l’acqua alla cintola devi macinare un bel po’ di metri nell’acqua!  La sera i locali sulla spiaggia organizzano feste ed eventi a partire da Giugno fino alla fine delle vacanze 🙂 se vi posso consigliare un ristorante-pizzeria per la cena direi “il Picchio beach” e mi raccomando: chiedete di mangiare a bordo piscina ;P

(ok, no comment… mi diverto ancora a fare i castelli ehm… le sirenette di sabbia ^.^ )

Poi c’è il Passetto, l’unica spiaggia in città…

Alla fine del viale, dove spicca il Monumento ai Caduti, c’è una ripida scalinata che porta ad una costa di ehm… cemento, sì, lo so, fa strano, ma la cosa più caratteristica sono le grotte scavate nella roccia… i proprietari spesso ci vanno persino a dormire la notte!

N.B. : Per i più pigri c’è l’ascensore (prossima foto, sulla destra) che fa la spola tra il Monumento (prossima foto, immagine a sinistra)  in alto e la spiaggia in basso!

 

Sempre davanti al monumento c’è il ristorante “il Passetto” , famoso per la qualità (e i prezzi non proprio abbordabili ;P)

Altra spiaggia altro regalo! Ecco a voi Portonovo, la MIA spiaggia… o meglio, le MIE!

Il Molo, la Torre e la Capannina sono le tre spiagge nate ai piedi del Monte Conero, se siete in forma e avete voglia di scarpinare aggiungo anche Mezzavalle, irraggiungibile con i mezzi, ma solo a piedi (o con la barca!) mediante un ripido stradellino sterrato… ma fidatevi: vale la pena!

In queste spiagge (eccetto mezza valle che ha i sassolini!) ci sono  sassi di calcare , bianchi e tondi come uova perché smussati dal mare; l’acqua fa invidia alle spiagge greche e sarde, e noi diciamo che “cume ce se bronza a purtonovo nun ce se bronza da nisciun’altra parte!”… in una parola ME-RA-VI-GLIO-SO! (a parte il dialetto ;P)!

Da vivere dalle 8.00 alle 20.00 spalmati al sole 🙂 e poi un bell’aperitivo in uno dei ristorantini in loco! (io vado sempre alla Torre! Ma tutte le spiaggette sono da visitare!)
Infine si va per quel di Sirolo-Numana-Marcelli…
Sirolo è la più bella, le spiagge raggiungibili con comode navette sono una chicca e di sera il piccolo corso è un’ottima meta per il dopocena! Da non perdere il ristorante “da Silvio” non tanto per la qualità del cibo, che è buono, eh, sia chiaro, ma soprattutto per la super location: ha tre lati completamente vista mare! Poi c’è Numana, carina, ma non la mia preferita! Per il mare consiglio la “spiaggiola”, dietro il porticciolo turistico, poco affollata e ben ventilata: una manna, di domenica!

Marcelli è una spiaggia di “sassolini” (ehm, non sapevo come chiamarli… tipo la ghiaia, per intenderci ;P) per le famiglie e per i ragazzi, un po’ come palombina, senza il tormento della sabbia che ti si appiccica ovunque e neanche quello dei sassi che ti si puntano sulla schiena!… comoda e pratica! ;P
Ok, io vi ho parlato di ristorantini eccetera, ma cosa assaggiare ad Ancona!?

In primis pescepescepesce, il brodetto, lo stoccafisso all’anconetana (famoso quello del ristorante Gino link , dell’omonimo hotel di fronte alla stazione … posto che definirei “brutto ma buono” , esteticamente lascia a desiderare,  ma è stellato Michelin!) e il fritto misto dell’Adriatico, bbbono!!!

 

Non dovete assolutamente perdervi la pizza col formaggio di Linea Pane, la pizza con i grasselli,  il ciauscolo (un ottimo salame spalmabile), i vincisgrassi, che sarebbero una variante delle lasagne, un po’ più ricche e un po’ più unte 🙂

Tra i vini rossi il Rosso Conero e la lacrima di Morro d’Alba, tra i bianchi il Verdicchio dei Castelli di Jesi, ma andando un po’ più verso Ascoli Piceno anche la Passerina, il Pecorino d’Offida, il Falerio…
Insomma, questi sono i miei sapori, le mie spiagge, i miei posti, il mio mare, e se per caso doveste passare di qui dovete assolutamente prendervi un caffè qui…

…a casa mia ^.^

  • 386