Intinerario Thailandia Cambogia

Questa estate abbiamo fatto un viaggio di quindici giorni in Thailandia e Cambogia, e in questo post vi darò tutti i dettagli del nostro itinerario.

Purtroppo per questa volta abbiamo dovuto decidere un po’ all’ultimo le nostre vacanze: è una cosa strana per noi, perché mi piace pianificare l’itinerario con anticipo e studiare nei dettagli il paese che andremo a visitare. Ci siamo quindi buttati in questa avventura decidendo quasi giorno per giorno dove saremmo andati e dove avremmo dormito, ma alla fine è venuto fuori un bell’itinerario denso, ma non troppo, che ci ha portato a conoscere due paesi che volevamo visitare da tanto tempo: la Thailandia e la Cambogia.

La cartina del nostro itinerario
La cartina del nostro itinerario

Cominciamo con qualche info sull’itinerario:

  • Giorni: 17 (perdendo due giorni per il volo di andata e il volo di ritorno)
  • Periodo del viaggio: dal 25 luglio al 10 agosto
  • Zona visitata: Bangkok, nord e centro della Thailandia e Siem Reap
  • Mezzi utilizzati: aereo A/R da Roma a Bangkok (senza scali, volo Thai Airways), aereo Bangkok Airways da Bangkok a Siem Reap e da Siem Reap a Chiang Mai (con scalo a Bangkok). Minivan collettivi e autobus di linea per gli spostamenti più lunghi in Thailandia.

 

In breve questi sono i luoghi che abbiamo toccato nel nostro itinerario:

  • Bangkok
  • Siem Reap
  • Chiang Mai
  • Chiang Rai e il Triangolo d’oro
  • Sukhothai
  • Aytthaya

 

Ed ecco anche l’itinerario in dettaglio:

1° Giorno (25 luglio 2016)

Volo Roma – Bangkok.
(Ok, adesso passerete i prossimi minuti a canticchiare dentro di voi la canzoncina di Baby K!)

2° Giorno (26 luglio 2016)

Arrivati a Bangkok in prima mattinata, abbiamo atteso l’aereo per Siem Reap dove siamo arrivati verso l’ora di pranzo. Siamo arrivati in hotel con un moto tuk-tuk, che poi abbiamo chiesto ci portasse in giro per i giorni successivi. Con loro abbiamo anche organizzato, appena arrivati, anche i giorni successivi. Nel pomeriggio ci siamo fatti accompagnare a visitare il villaggio galleggiante di Chong Khneas sul lago Tonle Sap, distante circa un’ora da Siem Reap.
Notte a Siem Reap al Green Leaf Boutique Hotel

villaggio-tonle-sap
Al villaggio galleggiante di Chong Khneas

3° Giorno (27 luglio 2016)

Prima giornata di visita dei templi di Angkor. Abbiamo preso una guida che ci ha accompagnato nella visita dei tre templi principali di Angkor: Angkor Wat, Angkor Tom e il Ta Phnom.
Notte a Siem Reap

4° Giorno (28 luglio 2016)

Il secondo giorno ad Angkor l’abbiamo fatto senza la guida. Ci siamo fatti accompagnare dal nostro fidati moto tuk-tuk a visitare il Banteay Srei, un tempio molto distante dal complesso principale. Questa escursione ci ha permesso anche di visitare le risaie cambogiane. Tornando verso Angkor ci siamo fermati a vedere anche gli altri templi minori: il Ta Som, Neak Pean e Preah Khan.
Notte a Siem Reap

Il Bayon, il tempio che più mi è piaciuto di Angkor
Il Bayon, il tempio che più mi è piaciuto di Angkor

5° Giorno (29 luglio 2016)

Volo per Chiang Mai, con scalo a Bangkok. Arrivati a Chiang Mai abbiamo fatto una passeggiata nella zona del Tha Phae Gate e abbiamo organizzato le escursioni dei giorni successivi e il viaggio per Sukothai.
Notte a Chiang Mai all’ostello S*Trip The Poshtel

6° Giorno (30 luglio 2016)

La mattina ci siamo svegliati sotto il diluvio universale ma siamo comunque andati a fare l’escursione per visitare il Wat Phrathat Doi Suthep, dove abbiamo incontrato l’annuale pellegrinaggio al tempio delle matricole dell’università di Chiang Mai: buffissimi! Il pomeriggio poi l’abbiamo passato a visitare i templi nel centro di Chiang Mai:  il Wat Chedi Luang e il  Wat Phra Sing. Alla fine ci siamo premiati con una merenda a base di mango sticky rice e acqua di cocco fresco e con un bel massaggio thailandese di un’ora!
Notte a Chiang Mai

Wat Phrathat Doi Suthep
Wat Phrathat Doi Suthep

7° Giorno (31 luglio 2016)

Non so come, ma in questo viaggio ho convinto Stefano a fare un corso di cucina thailandese, quindi la mattinata l’abbiamo passata a cucinare Pad Thai e Thai Green Curry all’Asia Scenic Cooking School!
Il pomeriggio invece siamo andati al Wat Chedi Luang per partecipare alla “Monk Chat Session“, ovvero un’area dove i monaci desiderosi di imparare un po’ di inglese sono a disposizione degli occidentali per fare una chiacchierata sulla loro vita e sul buddismo in genere. Dopo tutto questo misticismo ci siamo persi dentro al mercato della domenica di Chiang Mai, dove io ho comprato credo tutta la Thailandia! 🙂
Notte a Chiang Mai

8° Giorno (1 agosto 2016)

Sveglia all’alba per fare l’escursione nell’estremo nord della Thailandia: abbiamo visitato il White Temple di Chiang Rai, veramente assurdo e bellissimo! Poi ci siamo diretti al Golden Triangle, dove il Mekong separa la Thailandia dal Laos e dal Myanmar. Da ultimo a visitare il villaggio delle Karen, le donne giraffa.
Notte a Chiang Mai

 

Il White Temple di Chiang Rai
Il White Temple di Chiang Rai

9° Giorno (2 agosto 2016)

Bus per Sukhothai: circa 6 ore di tragitto. Arrivati a Sukothai abbiamo fatto un giro per la città nuova visitando il Mercato generale e il Night Market.
Notte a Sukhothai al Ruean Thai Hotel

10° Giorno (3 agosto 2016)

Da New Sukhothai a Old Sukhothai con l’autobus collettivo pieno dei ragazzi che andavano a scuola. Dato che la temperatura percepita era di circa 40 gradi abbiamo deciso di noleggiare un bellissimo motorino thailandese per esplorare in lungo e in largo il parco archeologico.
Notte a Sukhothai

Il Buddha di Wat Si Chum a Sukhothai
Il Buddha di Wat Si Chum a Sukhothai

11° Giorno (4 agosto 2016)

Bus per Ayutthaya: circa sette ore.
Notte a Ayutthaya al Ban Boonchu.

12° Giorno (5 agosto 2016)

Per visitare Ayutthaya abbiamo di nuovo noleggiato un motorino e abbiamo girovagato tra i templi e la città. Il cielo era coperto quindi si soffriva meno il caldo. Ci siamo comunque guadagnati una simpatica abbronzatura da muratori! Il pomeriggio poi siamo partiti alla volta di Bangkok con un minivan collettivo che ci ha lasciati al Victory Monument sotto al monsone!
Notte a Bangkok al Baan Sukhumvit Inn Soi 18.

La testa di Buddha tra le radici al Wat Mahathat di Ayutthaya
La testa di Buddha tra le radici al Wat Mahathat di Ayutthaya

13° Giorno (6 agosto 2016)

Sentivamo il bisogno di disintossicarci dalla visita dei templi e abbiamo approfittato del fatto che fosse sabato per passare la giornata tra le bancarelle del Chatuchak Weekend Market. È un mercato enorme dove si può trovare di tutto, che si tiene solo il sabato e la domenica. Dopo il mercato abbiamo fatto una passeggiata lungo la Sukhumvit. Ad un certo punto ha iniziato a piovere e ci siamo rifugiati in un mega centro commerciale. Visto che era quasi ora di cena abbiamo guardato la zona dei ristoranti e per caso…ci siamo imbattuti nel ristorante di Tim Ho Wan. È il più famoso ristorante di Dim Sum, e l’avevamo provato l’anno scorso ad Hong Kong. Quindi: cena cantonese in Thailandia!
Notte a Bangkok

14° Giorno (7 agosto 2016)

Abbiamo preso il battellino sul fiume Chao Phraya, abbiamo sfidato il caldo soffocante, le orde di turisti cinesi e la pioggia monsonica e ci siamo fatti il pieno di templi qui a Bangkok: Wat Arun, Wat Pra Kaew e Wat Pho. Per premiarci alla fine della giornata ci siamo coccolati con un bel massaggio thailandese da un’ora nella scuola di massaggi del Wat Pho, una delle più importanti della Thailandia!
Notte a Bangkok

15° Giorno (8 agosto 2016)

La mattina abbiamo visitato la Jim Thompson House, dove abbiamo potuto vedere una casa tradizionale thailandese in legno di teak e imparare come viene filata la seta! Il pomeriggio invece ci siamo fiondati mega centro commerciale MBK Center, perché Bangkok è anche questo!
Notte a Bangkok

16° Giorno (9 agosto 2016)

La mattina siamo andati a fare un giro a Chinatown, peccato che la grande statua d’oro di Buddha fosse chiusa proprio quel giorno! Ci siamo rifatti con il mercato dove si trovano in vendita i cibi più assurdi! Oltre, ovviamente, all’immancabile durian! Il pomeriggio invece siamo stati al bellissimo mercato dei fiori! Poi è arrivato, come al solito, il nostro amico Monsone, che ci ha beccati nel battellino in direzione Asiatique. Ultima cena thailandese a base di spring rolls, red curry e spicy noodle!
Notte a Bangkok

17° Giorno (10 agosto 2016)

Volo di rientro Bangkok-Roma.

Il tipico traffico di Bangkok: mille mila motorini e tuk-tuk
Il tipico traffico di Bangkok: mille mila motorini e tuk-tuk

One thought on “Il nostro itinerario di 15 giorni in Thailandia e Cambogia

  1. Roberta

    Bellissimo! Tornerei volentieri in Thailandia per visitare Sukothai e Ayutthaya.. per non parlare dei massaggi!! Ci son talmente tante cose da fare e da vedere che bisognerebbe avere un mese a disposizione 🙂

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *