Pane panda

Per questo pane mi sono ispirara ad un pane che vendono al supermercato: il pane panda. Si chiama così perchè è un pane biologico, prodotto com materie ecosostenibili e per questo ci viene attaccata un’ostia con il simbolo del WWF, quello con il panda appunto.
Se lo cercate lo potete riconoscere perchè è contenuto in un sacchettino di carta verde.
Il sapore è diverso dal nostro pane, che qui in Toscana, è generalmente di farina bianca, senza sale e cotto nel forno a legna. Il pane panda invece è fatto con una parte di farina integrale e pieno di semini buonissimi!

L’ho fatto proprio perchè avevo voglia di cambiare un po’…

♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥

Ingredienti

  • 300g di farina di manitoba
  • 300g di farina semi-integrale macinata a pietra
  • 100g si semini tostati misti (semi di sesamo, di lino, di zucca, di girasole)
  • 360g di acqua
  • 1 panetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di malto d’orzo
  • 20g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Preparazione

Nella vaschetta della macchina del pane (con la paletta già inserita) versate l’acqua stiepidita, lo zucchero, il malto, il succo di limone e il panetto di lievito sbriciolato e mescolare in modo tale che il lievito si sciolga nell’acqua. Aggiungere a questo punto le due farine. Una volta aggiunte scavate 2 piccole buchette. In una metteteci l’olio e in una il sale.

A questo punto potete dare il via al programma Impasto tendendo però l’orecchio alla mdp, perchè quando emetterà il Bip dovrete aggiungere i semini. (Io questa volta ho deciso di cuocere il pane nel forno tradizionale, per cui ho scelto il programma impasto, ma se volete potere far fare tutto alla macchina del pane scegliendo il programma normale.)

Nei primi 5 minuti di impasto sorvegliatelo e nel caso aggiungete o farina o acqua in modo da ottenere una consistenza ottimale.

A impasto concluso, torate fuori la palla, sistematela in una teglia coperta con della carta da forno e mettetela a lievitare dentro il forno tiepido per circa 1 ora. Trascorso questo tempo accendete il forno a 180°C e cuocete il pane per circa mezz’ora.

14 thoughts on “Pane panda

  1. Lo81

    Ecco, perchè io non sapevo dell'esistenza del pane panda?? Qui da me non c'è! Sembra proprio buono, dovrò rubare la macchina per il pane a mia mamma e provare a farlo!

    Reply
  2. Meg

    Grazie per esser passata da me…il tuo sito è meraviglioso!!posso “rubarti” qualche ricettina?? vorrei provarne molte di qui e poi questo pane mi sembra fantastico!!bravissima!!

    Reply
  3. La Melannurca

    Già solo il nome fa venire voglia di mangiarlo questo pane 🙂
    E poi io adoro semini e farine integrali…complimenti!

    Che peccato che la Coop qui a Roma sia lontanissima da casa mia…

    Reply
  4. Carlotta

    Mi piace il pane panda… mai visto prima, la prossima volta che vado a fare la spesa controllo meglio! Mi sa che se non lo trovo, domenica potrei provare a farlo… senza macchina del pane 🙁
    baci

    Reply
    1. Gaia

      La macchina del pane non è strettamente necessaria, però aiuta molto con l’impasto e la lieviazione..dovrai usare tutta la tua energia! 🙂

      Reply
    1. Gaia

      Laura! Sono in piena fissa con la pasta madre. Preferirei adottarla, ma forse posso anche provare a farla nascere..tu tienimi aggiornta suo tuoi esperimenti, ok? 🙂

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *