Che c’è di meglio per esorcizzare queste giornate uggiose (di maggio però, non di novembre…il che forse è peggio) di accendere la musica e il forno, e fare uno di quei mangiari coccolosi e invernali. Da domenica mattina direi, anche se domenica non è, e neppure inverno.

Allora ho scongelato lo stinco che attendeva paziente in congelatore, l’ho messo a marinare, ho sbuccato le patatate e ho acceso il forno. Dopo un’oretta circa il profumo ha inziato ad invadere la casa e a fare l’invidia dei vicini! A quel punto ho iniziato ad aprire il forno per vedere se era cotto in continuazione perchè non stavo più nella pelle! 🙂

Alla fine la mia pazienza è stata però decisamente ripagata!

Eppure invece lo stinco è considerato quasi uno scarto del maiale, costa pochissimo infatti…chissà perchè! E’ buonissimo!

*******************************************************

Ingredienti (le dosi sono a occhio e vanno fatte considerate la fame dei commensali!)

  • 1 stinco di maiale ogni due persone
  • Patate
  • Olio EVO
  • Sale
  • Pepe
  • Aglio
  • Salvia
  • Rosmarino
  • Birra

Preparazione
Condite lo stinco con gli aromi che preferite, irroratelo di birra e lasciatelo marinare per circa un’ora. Poi disponetelo su una teglia coperta con la carta da forno senza aggiungere olio e cuocetelo nel forno a 180° per circa un’ora. Dopodichè aggiungete le patatate condite a vostro piacimento e fatte a piccoli pezzi. Alzate il forno a 250°C e cuocetete per almeno un’altra mezz’ora.

Condividi!

4 thoughts on “Stinco di maiale arrosto

  1. Elisakitty's Kitchen

    Ciao! Credo di non essere mai passata da queste parti! Ma il profumo dello stinco mi ha attirata fin qua!! :))
    Anche io sono sempre un pò impaziente come te quando cucino… Controllo, apro il forno, annuso! complimenti per il risultato

    Reply

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono evidenziati con ll segno *