E’ giunto il momento di presentarvi il mio primo cake! Ta-da!

Ebbene sì, non ne avevo mai fatto uno. Li avevo visti spesso sui vostri blog, ma ero un po’ scettica. Mi immaginavo una specie di pane molto più saporito ma comunque asciutto e adatto a spalmarci qualcosa sopra…e invece no, niente di più vero! Ma perchè non me l’avete detto prima che i cake non sono asciutti per niente (anzi) e che sono così gustosi e saporiti che si mangiano così come sono senza aggiungerci niente!?!?! O forse me l’avevate detto e io invece sono rimasta cocciuta nelle mie convinzioni? Assai probabile…;-)

Ho come la sensazione che da adesso i cake saranno ospiti frequenti della mia cucina! Voi che dite?

PS: La ricetta l’ho presa dal libro Cakes dolci e salati di Ilona Chovancova anche se poi ho fatto le mie solite modifiche!

********************************************

Ingredienti

  • 180g di farina tipo 0
  • 3 uova
  • 100g di latte parzialmente scremato
  • 80g di olio si semi d’arachidi
  • 150g di emmenthal grattugiato
  • 50 gi di parmigiano reggiano grattugiato
  • 60g di rucola
  • 100g di pancetta a dadini
  • una bustina di lievito
  • sale qb
  • pepe qb

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180°C.

In una zuppiera sbattete il latte, le uova e l’olio. Aggiungete poi la farina, il lievito e mescolate bene. Infinite aggiungete tutti gli altri ingredienti e incorporateli all’impasto. Versatelo in uno stampo da cake (preferibilmente di silicone) e cuocete nel forno caldo per 50 minuti. Nel caso che la superficie del cake si dori troppo copritelo con la carta stagnola e continuate la cottura.

Condividi!

3 thoughts on “Cake con rucola e pancetta

  1. Ely

    bella scoperta vero??? splendida ricetta!!!! appetitosissima e quel libro? una garanzia! a casa mia ora cake a manetta :-)))) baci Ely

    Reply
  2. Elisa

    Ciao! Mi presento, sono Elisa ed è la prima volta che capito su questo blog! Non avevi mai fatto un cake? Direi che devi decisamente recuperare, sono uno più buono dell’altro!
    Io invece penso di essere una delle pochissime blogger non in possesso del libro di Ilona Chovancova, uffa!

    Reply

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono evidenziati con ll segno *