Passo direttamente dal dolce al salato, da una torta ad un cake (che in questo caso ho fatto nella versione mini cake per rinnovare il mio fashionissimo stampo in silicone da mini cake) ovviamente sempre tutto a base di zucca!

La ricetta l’ho presa dal classicissimo libro sui cake di Ilona, Chovancova (Cake dolci e salati, ed.  Guido Tommasi Editore, p.22) facendo solo piccole modifiche, fin qui nulla di nuovo. Però ho voglia di raccontarvi una cosa buffa che capita sempre quando dal mio forno esce un cake salato.

La cosa buffa è il comportamento del Convivente in presenza di un cake salato.

Allora, dovete sapere che lui non ama i dolci, alcuni li mangia e gli piacciono, però è sempre diffidentissimo. Quando vede un cake lo guarda con diffidenza, perchè ha la forma di un dolce. Lo studia come fanno i gatti..lo annusa, lo tocca, ne assaggia un micropezzettino…e poi la diffidenza passa e ci si abbuffa, letteralmente, fino a mangiarne una quantità impensata!

Mi fa troppo ridere!!! 😀

********************************

Ingredienti

  • 180g di farina
  • 3 uova
  • 10cl di latte scremato
  • 10cl di olio di semi d’arachide
  • 150d di emmenthal
  • 50g di parmigiano reggiano
  • 200g di zucca
  • 2 peperoncini freschi
  • 40g di pinoli
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • sale qb
  • pepe qb

Preparazione

Scaldate il forno a 180°C.

Grattugiate la zucca con una grattugia dai fori larghi.

In una zuppiera sbattete insieme le uova, la farina, il lievito. Aggiungete poi la zucca, il parmigiano grattugiato, l’emmenthal grattugiato, i pinoli, mescolate bene e aggiustate di sale e di pepe.

Versate il composto in un’unico stampo da cake, oppure come ho fatto io in tanti stampini da mini cake e decorate con fettine di peperoncino.

Fate quindi cuocere per 50 minuti se avete scelto lo stampo grande oppure 25 se avete scelto quelli piccolini.

Condividi!

5 thoughts on “Cake piccanti alla zucca

  1. Pingback: Cake piccanti alla zucca |

  2. Pingback: Cake piccanti alla zucca |

  3. Pingback: Torta sette vasetti salata

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono evidenziati con ll segno *