bento

Oggi vi lascio in compagnia di Marzia, una delle cioccolatine del blog White dark milk Chocolate che ci insegnerà a fare un bento con i fiocchi!

Questa settimana l’appuntamento con i lunch box è doppio, perché dopo il cous cous in “scatola” della proprietaria anche io vi parlerò di lunch box ma in un modo diverso… Vi parlerò dei bento, coloratissimi contenitori di origine giapponese, dentro ai quali il cibo viene disposto a regola d’arte per creare forme, disegni, personaggi ed essere esteticamente piacevole, quindi perfetto anche per convincere i bambini a mangiare!

In questo post vi farò una piccola introduzione ai bento, agli accessori necessari e come comporne uno. Senza troppe pretese dato che sono un’amante ma non un’esperta, ma almeno può essere un’infarinatura per le neofite… 🙂

Come sono fatti i bento?

I bento sono dei contenitori portapranzo in genere di plastica, ma potete trovarli anche in legno e metallo. Quelli più pratici da utilizzare sono in plastica e possono andare sia dentro il forno a microonde per riscaldare le pietanze, che in lavapiatti, anche se per bento decorati con figure o disegni è sempre preferibile il lavaggio a mano. Può essere composto da uno o più livelli impilabili e può avere già dei divisori interni come il mio di Hello Kitty. La chiusura può essere ermetica (consigliata) o a click-clack. Quasi sempre per mantenerli ben chiusi si utilizza una bento belt, un elastico che tiene fermi i vari contenitori che compongono il bento.

Dove trovare i bento?

I più semplici potete trovarli anche nei supermercati o nelle cartolerie ben fornite chiedendo dei portamerenda. In genere hanno due piani, e sopra la figura di qualche cartone o eroe. Per quelli più professionali e elaborati la migliore risorsa è eBay, in particolare i venditori giapponesi che hanno ogni tipo di bento, accessorio, cutter o mold. Ci sono anche siti specializzati con prezzi molto vantaggiosi come ad esempio Casa Bento.

Cosa mettere in un bento?

Il bento costituisce un pasto completo, in genere il pranzo, quindi deve darvi il giusto apporto di vitamine, proteine e carboidrati per consentirvi di andare avanti tutto il giorno. Ogni bento dovrebbe avere dentro una porzione di riso o di pasta (o cous cous, orzo, quello che volete), un po’ di verdura, proteine sotto forma di carne o perché no un bell’ovetto con qualche forma simpatica, e ovviamente una piccola porzione di frutta.

Quali sono gli accessori?

Per comporre i bento si usano molti accessori, a partire dai mold per dare forma alle uova sode e agli onigiri, passando per i cutter o semplici tagliabiscotti che servono per tagliare verdure, formaggio o quello che la vostra fantasia vi suggerisce. Molto importanti sono anche i picks, che troverete in ogni forma e colore, e serviranno per formare dei piccoli spiedini o che userete per prendere il cibo senza sporcarvi. Per evitare che il contenuto del vostro bento si deteriori, dovete condire il tutto solo all’ultimo, e potete quindi riporre salse e condimenti in piccole bottigliette di ogni forma: maialini, pesciolini, carotine, ecc.. Per separare i diversi cibi potete invece utilizzare della sushi grass o semplicemente dei pirottini di carta o in silicone, meglio se colorati! Ovviamente non ci dimentichiamo le posate: potete usare le bacchette in perfetto stile giapponese, o piccole posate a misura di bento, sono perfette quelle per bambini!

Bento ricetta

Passiamo alla parte pratica e vediamo come comporre un bento e come cucinarne il contenuto! In questo bento leggerissimo troverete:

– 3 ravioli di verdura al vapore da mangiare col pick accompagnandoli con la salsa di soia nel contenitore a forma di maialino 

– riso basmati con pollo e verdure

– sidedish con albicocche e ciliegie

Vediamo la ricetta del riso:

Ingredienti:

  • 50 gr di riso basmati
  • 1 fetta di petto di pollo
  • mezza zucchina
  • 2 fiori di zucca
  • poca cipolla tritata
  • olio e salsa di soia qb

Preparazione:

Portate un pentolino d’acqua a ebollizione, salate e fate cuocere il riso basmati per il tempo indicato (circa 12 minuti). Nel frattempo in una padella fate dorare la cipolla in un filo d’olio e aggiungete il petto di pollo tagliato a dadini. Quando il pollo è colorato aggiungete anche la zucchina tagliata a dadini e condite con salsa di soia. Solo a fine cottura aggiungete i fiori di zucca tagliati a tocchetti e fateli ammorbidire leggermente prima di spegnere il fuoco. Scolate il riso e aggiungetelo in padella insieme al pollo e alle verdure, fate saltare fino a quando non sono ben amalgamati e condite a vostro piacere con un filo d’olio e salsa di soia.

Questo riso leggero e saporito è perfetto anche da gustare come piatto freddo se non avete a disposizione un microonde. L’idea giusta per un pranzo al mare o un pic-nic in campagna! Avvolgete il tutto in un bel furoshiki o mettete il vostro bento in una borsa termica e siete pronte per il vostro lunch box tutto alla giapponese!!

5 thoughts on “{Guest Post: Marzia di White Dark Milk chocolate} Guida al bento

  1. Gaia

    Che belli tutti questi guestpost!gaia hai avuto un’idea bellissima a creare questo spazio condiviso perche’ ognuna sta portando una parte di se’ davvero interessante!
    Baci a entrambe!

    Reply
  2. Imma

    Sono affascinta dalle preparazione realizzate nel bento sono allegre e sempre gustose…mi sa hce mi metto alla ricerca dei bento:D!!bacioni,imma

    Reply
  3. Alice

    Ce la farò mai a fare un bento in vita mia???
    beh con questa guida mi sarà di certo più facile e ora ho voglia di comprare formine, stecchini, scatolini…
    grande Marzia!

    Reply
  4. Marzia

    MI fa piacere che vi sia piaciuta questa mini guida e di avervi messo un po di voglia di fare bento… mi raccomando eh, se vi mettete all’opera voglio vedere i risultati!! baci a tutte 🙂

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *