Meringhe

Non potete capire la mia gioia nel poter postare sul blog la ricetta delle meringhe: per la prima volta infatti sono riuscita a farle perfette come volevo! PER LA PRIMA VOLTA!!!!

Non so il motivo preciso, ma evidentemente ogni volta riuscivo a sbagliare qualcosa, perché nonostante i miei mille tentativi non ero mai riuscita in questa impresa. Le meringhe, o spumini come li chiamiamo dalle mie parti, erano proprio il mio tallone di Achille…ma ora non più! 🙂

Voglio perciò raccontarvi quello che ho scoperto in tutte le mie ricerche sulle meringhe francesi e in tutti i miei tentativi falliti!

La maggior parte delle mie conoscenze deriva da questo post di Bressanini, ma è stato solo grazie alla ricetta de La ciliegina sulla torta che sono riuscita ad ottenere la mia meringa perfetta.

Ecco quindi i miei consigli per la meringa perfetta

Cose da considerare quando ci si accinge a preparare la meringa francese (ovvero quella in cui gli albumi e lo zucchero si incorporano a freddo):
1. Le uova è meglio se sono fresche. In alternativa potete usare anche degli albumi congelati e lasciati scongelare a temperatura ambiente, perché perdono solo poca della loro capacità di montare.
2. L’albume deve essere senza nessunissima traccia di tuorlo, perché il grasso contenuto nel tuorlo fa sì che questo non riesca a montare. Per separare in maniera più semplice l’albume dal tuorlo le uova devono essere di frigorifero.
3. E’ meglio montare gli albumi in una ciotola di acciaio perché quelle di plastica tendono ad assorbire i grassi (che inibiscono la schiuma delle meringhe) e quelle di alluminio rilasciano il colore sulla meringa.
4. Lavorate gli albumi quando non sono freddi ma a temperatura ambiente perché montano meglio.
5. NON USATE IL SALE perchè destabilizza la schiuma.
6. Usate un acido che invece dà stabilità alla schiuma. Le alternative sono il cremor tartaro (che secondo me è perfetto!) oppure un cucchiaino di succo di limone, ma in questo caso aggiungete più zucchero rispetto a quello previsto perché è come se aveste aggiunto acqua.
7. Dovete pesare i vostri albumi e aggiungere pari peso di zucchero a velo e pari peso di zucchero semolato
8. La temperatura di cottura delle meringhe è 85°C. Se la temperatura è più bassa non riusciranno ad asciugarsi bene, mentre se più alta si caramellerà lo zucchero e sapranno di bruciato, oltre ad essere gommose! Per questo è importante che conosciate con precisione la temperatura del forno che deve essere misurata con un termometro apposito. Per esempio il mio dichiara una temperatura di 20°C circa in più rispetto a quella reale, per cui io l’ho messo a 110°C circa per avere i miei 85°C!

Questo mi sa che è tutto! E ora vi lascio la ricetta.

❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀ ❀

Ingredienti

  • 2 albumi pesati: 66g
  • 66g di zucchero a velo
  • 66g di zucchero semolato
  • una punta di cucchiaino di cremor tartaro

Preparazione

In una ciotola di acciaio con le fruste elettriche montate gli albumi (a cui avrete aggiunto il cremor tartaro) a neve ferma. Aggiungete poi un cucchiaio alla volta lo zucchero sempre continuando a montare.

Riempite una sa a poche con il composto e disegnate le vostre meringhe su una teglia coperta con la carta da forno.

Cuocete nel forno caldo a 85°C per circa 3 ore e lasciate raffreddare nel forno.

Meringhe

Condividi!

9 thoughts on “Meringhe

  1. UnaZebrApois

    oh come ti capisco!!!Sono difficilissime a farsi e anch'io non ci sono riuscita per tantissimo tempo!Solo che io ancora non monto a dovere le chiare e non mi vengono così bene come le tue 🙁 mi toccherà rifarle per provare ancora ;PPP

    Le tue sono davvero strepitose!!!GRAAAANDEEEE!!!!

    Reply
  2. Elisa

    Buooooone!! Io montavo gli albumi..poi iniziavo a aggiungere zucchero…e a metà zucchero circa pluf si smontava tutto…quanti tentativi…alla fine guardando un video di montersino ho scoperto che è meglio mettere albumi e metà zucchero in planetaria e poi cominciare a montare e infine aggiungere l’altra parte dello zucchero con una spatola. Vengono che è una meraviglia. Peccato averlo scoperto da poco!

    Reply
    1. GuyaB

      E' la stessa cosa che succedeva anche a me!
      Invece io ho ottenuto questo risultato perfetto montando prima gli albumi e solo quando questi erano fermissimi ho iniziato ad aggiungere lo zucchero!

      Reply
  3. Giulia

    Anche per me le meringhe sono una croce!!
    Non mi sono mai venute bene o meglio non mi sono mai venute!!
    Una cosa non ho capito ma gli zucchero a velo e semolato li mischio e l’i aggiungo insieme?
    Bravissima perché queste meringhe sono bellissime
    Giulua

    Reply
  4. Laugesen

    My coder is trying to convince me to move to .net from PHP. I have always disliked the idea because of the expenses. But he’s tryiong none the less. I’ve been using Movable-type on numerous websites for about a year and am anxious about switching to another platform. I have heard great things about blogengine.net. Is there a way I can import all my wordpress content into it? Any kind of help would be really appreciated!

    Reply
  5. Pingback: Alberi di Natale di meringa

  6. Pingback: Meringhe arcobaleno

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono evidenziati con ll segno *